Il contributo del dott. Aldo Vacca alla salute delle donne di tutto il mondo
 

Dr Aldo Vacca 1941 - 2014

Il defunto dott. Aldo Vacca (OAM, MBBS, FRCOG, FRANZCOG, Grad Dip Ed) era rinomato come infaticabile fautore ed educatore del parto con ventosa ostetrica (VAD), sia in Australia che a livello internazionale. Si stima che i suoi sforzi abbiano evitato circa 100.000 casi di traumi materni nella sola Australia*. Il dott. Vacca aveva identificato e perfezionato i cinque passaggi comuni a tutti i parti con ventosa ostetrica.

Scopri di più sul dott. Aldo Vacca 


 

La tecnica dei 5 passaggi di Vacca

La tecnica di 5 passi del dott. Vacca alla consegna sottovuoto

Localizzare il punto di flessione, identificando la fontanella posteriore con il dito medio, spostando lo stesso lungo la sutura sagittale anteriormente ad una distanza di 3 cm, in modo da trovare il punto di flessione.


PASSAGGIO 1: Localizzazione del punto di flessione: calcolare la distanza d'inserimento della ventosa.


Localizzare il punto di flessione, identificando la fontanella posteriore con il dito medio, spostando lo stesso lungo la sutura sagittale anteriormente ad una distanza di 3 cm, in modo da trovare il punto di flessione.


L'operatore arretra il perineo con due dita, in modo da formare uno spazio nel quale inserire delicatamente la ventosa, con un movimento che segue immeditamente una contrazione.


PASSAGGIO 2: Sostegno della ventosa: inserire la ventosa all'interno della vagina.


L'operatore arretra il perineo con due dita, in modo da formare uno spazio nel quale inserire delicatamente la ventosa, con un movimento che segue immeditamente una contrazione.


La ventosa viene spinta verso il basso, lungo la linea mediana dell'asse del bacino materno, finché il centro della stessa non si trova posizionato al di sopra del punto di flessione (distanza d'inserimento della ventosa).


PASSAGGIO 3: Manovra della ventosa in direzione e al di sopra del punto di flessione


La ventosa viene spinta verso il basso, lungo la linea mediana dell'asse del bacino materno, finché il centro della stessa non si trova posizionato al di sopra del punto di flessione (distanza d'inserimento della ventosa).


La pressione consigliata della ventosa di 60-80kPa (450-600mmHg) andrebbe raggiunta rapidamente, provvedendo ad effettuare sempre un controllo sullo schiacciamento del tessuto materno.


PASSAGGIO 4: Creazione dell'effetto ventosa ed eslcusione dello schiacciamento del tessuto materno


La pressione consigliata della ventosa di 60-80kPa (450-600mmHg) andrebbe raggiunta rapidamente, provvedendo ad effettuare sempre un controllo sullo schiacciamento del tessuto materno.


La tecnica del polpastrello e del pollice


PASSAGGIO 5: Metodo di trazione: tecniche del polpastrello e del pollice


La tecnica del polpastrello e del pollice "2&2". La trazione per il parto con ventosa ostetrica (VAD) è un esercizio a due mani, con una mano che si occupa della trazione e della relativa direzione, mentre l'altra monitora la discesa della testa con ogni tirata e controllando la forza applicata alla testa del feto.


 
 

  Le persone dovrebbero imparare a valutare le procedure strumentali in base alle abilità tecniche che sono richieste e tentare soltanto quei parti mediante ventosa che ricadano all'interno del loro livello di competenza.  

Dr Aldo Vacca Handbook of Vacuum Delivery in Obstetric Practice